about

 

Esperienza pluriennale nella comunicazione applicata a beni artistici e culturali

Lo Studio Glowarp è uno studio di progettazione multimediale nato nel 2010 dall'esperienza del fondatore Donato Maniello, Architetto, Ph.D. e Professore di Applicazioni Digitali e Progettazione Multimediale presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli. L'esperienza maturata negli anni nel campo della Spatial Augmented Reality (S.A.R) - comunemente conosciuta come video mapping - applicata alle più svariate tipologie di superifici, sia esse indoor che outdoor, ha permesso di focalizzare le proprie ricerche e applicazioni in ambito museale e/o per la valorizzazione dei beni artistici e culturali. Le tecnologie disponibili offrono infinite possibilità di azione in ambito museale e spesso queste sono volte solamente alla spettacolarizzazione.

Per questo motivo lo Studio Glowarp ha sviluppato un proprio protocollo di attuazione di una metodologia in ambito museale chiamato A.R.I.M. (Augmented Reality In the Museum) e si avvale della collaborazione di storici, archeologi ed esperti di comunicazione per la creazione di narrazioni e storytelling digitali che puntino al senso dell'intervento lasciando alla spettacolarizzazione un ruolo importante ma non centrale nella progettazione multimediale. Questo è possibile attuarlo a diverse scale di progetto e in funzione delle tipologie di visitatori. La classificazione dei Musei oggi con aggettivi gli "vivo" "emozionale" "interattivo", sebbene di moda, è fuorviante in quanto per definizione un Museo è per natura vivo, emozionale ed interattivo.

Sono molti i professionisti che negli anni hanno scelto i corsi proposti, ottenendo ottimi risultati. Un workshop rappresenta infatti una modalità di confronto diretto per la trasmissione di un metodo e filosofia di approccio basata sull'esperienza. Per questo motivo i partecipanti saranno condotti attraverso un metodo consolidato a sviluppare un approccio critico nell'utilizzo degli strumenti a disposizione. Dopo più di 10 anni di formazione in presenza attraverso lezioni, workshop, seminari e partecipazione a convegni, lo Studio Glowarp vuole offire il meglio delle proprie competenze anche online attraverso webinars. Anni di studi, ricerche e tre libri (tradotti in inglese), gli unici al mondo che affrontano in modo professionale la Spatial Augmented Reality applicata nell'ambito della divulgazione culturale.

Lo Studio è stato inoltre l'ideatore e curatore per quattro edizioni (dal 2013 al 2016) del GLOWFestival in Ostuni, primo Festival in Italia di applicazione indoor della Spatial Augmented Reality per la valorizzazione dei beni culturali.

 

Collaborazioni